#FINOALLAFINE

 
it en es fr

Addio Marotta, le sue parole: «Il 1 giugno sarò in un grande club»

30/09/2018 20:14
Descrizione
 
Gallery
 
Video
 
Commenti
 
=
File
 
Contatti
 

Un addio shock, soprattutto pensando al momento in cui la decisione è stata rivelata. Giuseppe Marotta dopo anni in bianconero, lascerà la Juventus. Un addio non preventivato, annunciato dopo la grandissima vittoria della Vecchia Signoracontro il Napoli. Queste le parole dichiarate dall’ormai ex a.d. bianconero a 90° minuto in esclusiva: «Non c’è un motivo scatenante per questo addio. È stata una scelta voluta dalla società e io mi adeguo alle idee e alle direttive per amore delle persone e della Juventus. Sposo la linea aziendale, sono un uomo d’azienda, è giusto che si facciano avanti altre persone. Io ho dato il 100%, ho partecipato ad anni di grandi traguardi, e spero che chiunque venga dopo faccia lo stesso».

Marotta prosegue, soffermandosi su questa decisione e ovviamente sul suo passato: «Una scelta dolorosa, lo sport è fatto di sentimenti ed emozioni. E di emozioni ne ho vissute tante in questi otto anni. La Juve è stata unica. Ho accompagnato tanti dirigenti alla crescita, e anche il presidente. Agnelli credo sia diventato il dirigente capace che è oggi, stimato ed apprezzato in tutta Europa anche grazie a me. Sono state pagine belle della mia vita, ma ora vado avanti. Il ricordo più bello? Ce ne sono tanti, sicuramente uno dei più belli è stata la vittoria contro il Cagliari a Trieste che ha portato il primo scudetto. Un’emozione fortissima perché nessuno se l’aspettava, non eravamo i più accreditati alla vittoria, ma siamo riusciti con lavoro e dedizione ad ottenere un risultato grandioso».

 
Come contatarci
Invia una email
Come contatarci