''
 
 
 
 
 
it en es fr

Sarri alla Juve: i 5 giocatori al centro del nuovo progetto tecnico

news Tuttosullajuve.com
21/06/2019 18:55
Descrizione
 
Gallery
 
Video
 
Commenti
 
=
File
 
Contatti
 

Ce ne sono tre con cui Maurizio Sarri avrà bisogno di parlare, perché considerati più talentuosi, quindi con una maggiore incidenza offensiva. E poi ce ne sono altri due, per i quali il nuovo allenatore ha già in mente una svolta tecnica ancora prima che tattica. Nella conferenza stampa di presentazione (“buona la prima”, a proposito),Sarri ha fornito indizi sufficienti per comprendere chi sarà al centro della Juventus 2019/20. I tre di maggiore talento, dicevamo: Cristiano Ronaldo, Paulo Dybala e Douglas Costa. Il tecnico li cita uno per uno: col primo è in agenda un incontro in Grecia, col secondo ci sarà da chiarire il grande equivoco della posizione in campo (tormentone dell’ultima stagione di Allegri), mentre il terzo è stato definito da Sarri«un top player che deve ancora esplodere completamente».

Insomma, tanta carne a fuoco almeno quanta voglia di poter sfruttare tre armi letali al massimo delle loro capacità e condizioni. Gli altri due ‘favoriti’ dell’ex allenatore del Chelsea sono Federico Bernardeschi e Miralem Pjanic. Per il primo serve specializzazione in un ruolo specifico, ha detto Sarri, innamorato delle doti del 33 e pronto a stabilizzarne al rialzo il rendimento ondivago della precedente gestione tecnica. Sul bosniaco invece un progetto ancora più definito: «Vorrei vedere Pjanic giocare 150 palloni a partita», un futuro alla Jorginho per intenderci. Preamboli di non trascurabile importanza in attesa delle dinamiche di un mercato che, come sempre, sarà saldamente nelle mani della società. «Paratici conosce i giocatori meglio di me» è l’intelligente considerazione di Sarri. Maurizio si limiterà a dettare le linee guida: in entrata e in uscita, a seconda delle esigenze che poi dovranno collimare con contingenze e opportunità.

 
Come contattarci
Invia una email
Come contattarci